Battipagliese - Scafatese: i precedenti

Battipagliese- Scafatese è uno dei derby campani più longevi, anche se il confronto diretto non è mai stato decisivo per l’alta classifica per entrambe le contendenti. Il primo precedente giocato a Battipaglia risale alla lontana stagione 1941-42. All'epoca Baratta Battipaglia e Scafatese militavano in serie C, i bianconeri già da due anni, i gialloblu, invece, erano al debutto. La sfida di campionato fu preceduta dalla gara di ritorno per il terzo posto della Coppa Coni di Salerno: si imposero i bianconeri con un rotondo 4-1, grazie alle reti di Piazza, Borsari, Scagliotti e Lazzarini. In campionato, invece, fini 2-2. Lo stesso punteggio registrato nella stagione successiva,  culminato col secondo posto in classifica del Baratta. Nel dopoguerra, le due compagini si sarebbero trovate di fronte a partire dagli Anni 50. Tempi grami per entrambe, costrette a ripartire, seppure con tempi e modalità diverse, dai quartieri bassi delle categorie regionali. Le due squadre si affrontarono al nuovo campo Sant'Anna di Battipaglia nella Prima Divisione 1950-51 e nel ‘51-52. I match finirono rispettivamente appannaggio degli ospiti (un 1-2 che costò la panchina al tecnico bianconero Cappetti) e dei locali (1-0 deciso da Caliendo). Alla promozione in... Promozione dei bianconeri seguì il passaggio nella serie superiore anche dei canarini, nel 1952-53 autori di un sorprendente sgambetto per 4-3 agli uomini dell'allenatore- giocatore Vincenzo Margiotta, impegnati nella vana ricorsa alla capolista Cral Cirio. Nel ‘53-54 i bianconeri si vendicarono infliggendo ai gialloblu, ultimi e già retrocessi, un mortificante 7-0, firmato da una doppietta a testa di Toriello, Biancullo e Chiariello, e da una rete di Ferraro. La Scafatese ritornò in Promozione nel 1957-58 vincendo il girone ma non gli spareggi. Quell'anno la Battipagliese di Guglielmo Francese, quarta classifica, fu superata in casa per 1-0. L'anno dopo, invece, i bianconeri, destinati a un anonimo centro classifica, costrinsero alla resa per 3-2 i canarini, che chiusero al secondo posto con la Cavese, a un punto di ritardo dall'Angri capolista. Le reti del successo portarono la firma di Giannini I, Di Domenico e Benedetto. Nel 1959-60, finalmente la Scafatese approdò in serie D, anche grazie al punto (2-2, reti bianconere di Santoni e Di Luccio) conquistato a Battipaglia. La Battipagliese la raggiungerà solo nel 1967, grazie a un ripescaggio. Nella cosiddetta Quarta Serie le due squadre si affrontarono per due anni prima della retrocessione della Scafatese in Promozione. Nel 1967-68 al Sant'Anna finì 0-0. L'anno dopo, sul neutro di Avellino, vinsero le zebrette 2-0 con le reti di Furlan e Lembo. Fu il battipagliese   Forzelin, invece, a decidere la successiva sfida, che si giocò nel campionato di Promozione 1973-74, coinciso con la seconda retrocessione consecutiva dei bianconeri. La sfida si ripropose nel campionato di Promozione 1978-79, al Sant'Anna decise una doppietta del bianconero Volpicelli. Nel 1979-80 si imposero gli ospiti con una marcatura siglata al 90' che poneva fine all'imbattibilità degli uomini di mister Amante, ancora a punteggio pieno dopo le prime 4 giornate. I primi Anni 80 furono sfortunati per le zebrette, alla vana ricerca di un posto in Interregionale. Nel 1980-81, la vittoria interna sui canarini caduta alla penultima giornata e decisa da una segnatura di Paolo Ruggiero, arrivava troppo tardi per riaprire il discorso promozione. Nel 1981-82, la Battipagliese di mister Vergazzola, prossima a perdere gli spareggi  promozione, si impose in campionato per 4-0 (reti di Fiorillo, Citro, Orlando e Petrillo). Stesso esito a favore dei bianconeri anche nelle due stagioni successive: 2-1 (Citro e Orlando in rete per la Battipagliese) nel 1982-83, e 4-0 (doppietta di Citro e marcature di Orlando e Margiotta) nel 1983-84 quando, finalmente, le zebrette, guidate da Giovanni Formicola, passarono in Interregionale. E poi in serie C. Per assistere al derby con la Scafatese bisognerà attendere il campionato di serie D 2000-01, il primo giocato allo stadio Luigi Pastena. Nel girone di ritorno di quel campionato, che vide la Battipagliese salvarsi solo all'ultima giornata e la Scafatese retrocedere anticipatamente, fini 0-0. Stesso punteggio senza reti fatto registrare nella stagione 2004-05, l'ultima della US Battipagliese in serie D, nonché ultimissima della sua storia. Le zebrette ripartono nel 2005 e poi di nuovo nel 2016 dall'Eccellenza, dove bianconeri e gialloblu, dopo alterne vicende,  si sono ritrovati lo scorso anno. La sfida è stata decisa da Blasio che, in tempi non sospetti, ha regalato 3 punti d'oro alle zebrette. Si replica domenica, per la 23esima volta, di nuovo allo stadio Pastena!

TOP