Virtus Avellino - Battipagliese 7-2

Nella trentesima ed ultima giornata del campionato di Eccellenza, girone B, la Battipagliese esce sconfitta pesantemente dal campo comunale di San Michele di Serino contro la Virtus Avellino con il risultato finale di 7 a 2. Gara già segnata alla fine della prima frazione di gioco quando gli avellinesi di Criscitiello chiudono sul 3 a 0 con la doppietta di Modano e la rete di Cucciniello. Nella ripresa, poi, la pioggia di reti locale (Alleruzzo, Pascuccio, Ammendola e Ripoli) viene interrotta dalle segnature di Casale e Campione per i bianconeri. Con questa debacle, che definire umiliante è poco, termina così la stagione della Battipagliese.

 

Questa la cronaca del match:

 

Il primo squillo parte dal piede di Nunziata che si coordina alla perfezione ma il suo tiro viene deviato di testa dalla difesa e finisce in angolo.

Al 10' la Virtus è già in vantaggio. Gran palla per Modano che vede con la coda dell'occhio l'accorrente Cucciniello che con freddezza dribbla il suo diretto avversario e la mette in porta.

Due minuti dopo e la Virtus potrebbe già raddoppiare. Il tiro dal limite di Tozza è deviato in malo modo da Di Feo che serve involontariamente Modano. L'esterno virtussino tira in corsa a botta sicura ma stavolta Di Feo para d'istinto e salva la porta.

La partita è gradevole e al 19' Mounard lascia partire un destro preciso che scavalca il giovane Pennacchio ma si stampa sulla traversa.

Nonostante il break salernitano la Virtus continua a giocare palla a terra e Gaita avvia e conclude una fitta rete di passaggi con Ammendola e Cucciniello prima di servire con un bon bon Alleruzzo. Il lob del capitano irpino però si alza troppo e finisce sul fondo.

Il gol arriva al 26'. Cucciniello viene servito da un lancio sartoriale di 50 metri di Trifone. Inventa sulla destra per Nunziata che entra in area fa a sportellate fino alla linea di fondo e serve Modano che deve solo appoggiare in rete con il corpo.

Al 30' Pennacchio è esplosivo e si allunga per intercettare la velenosa punizione di Mounard sul suo lato destro.

Quattro minuti dopo però la Virtus cala il tris con Modano che raccoglie la respinta di Di Feo su bolide di Alleruzzo e la mette in rete senza troppi complimenti.

La reazione della Battipagliese arriva solo al 42' con un bel tiro di Blasio. La sua rasoiata finisce di poco a lato.

Risponde Ammendola con una punizione dai 30metri. Di Feo vola a deviare in angolo.

Secondo tempo

Pronti via e per la Virtus esce Cucciniello ed entra Pascuccio che rivestirà l'insolito ruolo di punta centrale.
Al 62' esce anche Gaita per far posto a Matteo De Maio.
Al 65' momento clou della giornata. Esce Tozza ed entra il presidente calciatore Fabio Petrozziello. Subito dopo entrano anche Ripoli e Ruggiero per dare il cambio a Modano e Nunziata.

Alleruzzo al 68' e un gran pallonetto di Ammendola al 72' portano la Virtus è Pascuccio portano a 6 le reti della Virtus. Gol della bandiera per la Battipagliese al 74' con Casale.

Gol anche per Campione che batte Pennacchio di testa al 85'. Al 90' gloria anche per Ripoli per il definitivo 7-2

TOP