Under16, Micrì - Battipagliese 1-1

19 gennaio, ore 16.30 ASD MICRI - FCD Battipagliese 1929 - stadio Centro Sportivo “San Michele” di Volla (NA), arbitra il Signor Michelangelo Formato della Sez. AIA di Napoli - incontro valevole per la 10^ giornata di Campionato Regionale Under 16.

campo in erba sintetica, visibilità buona, pomeriggio riscaldato da un timido sole dopo una consistente pioggia fredda, presenza nutrita di spettatori accorsa a sostenere le due squadre, con la Battipagliese reduce da una lunga striscia positiva di risultati e seriamente intenzionata a strappare dei punti pesanti contro la temibile squadra partenopea. Risultato finale 1 a 1.

Battipagliese si appresta ad affrontare la terza forza del Girone C con la chiara intenzione di fare il colpaccio e portare a casa punti pesanti per la classifica a discapito dei padroni di casa di Mister Procopio che occupano il 3° posto della classifica con 21 punti.

La Battipagliese si schiera con il 4 – 4 – 2 che bene ha fatto contro il Materdei, mentre la Micri si dispone con un 3 – 4 – 3 molto offensivo.

PRIMO TEMPO: Partita che già dei primi minuti di gioco si presenta bella e molto combattuta dalle due squadre soprattutto a centrocampo. Battipagliese più intraprendente ad inizio gara. Al 5’ Abate si mette subito in evidenza e serve Mastrolia che si invola verso la porta avversaria e fa scoccare un tiro di destro ma troppo debole e centrale che finisce tra le mani del portiere. La Macri riparte a testa bassa e cerca di scardinare il centrocampo della Battipagliese, ma a turno Cascone, Leo, Abate e La Corte non danno tregua alla trama avversaria. E allora la Macri prova a spaventare Fortunato con tiri da centrocampo prima con Scurti e poi con Martino, ma oggi Fortunato reduce dalla sua festa di compleanno (Auguri al Giaguaro) non si lascia impensierire. Non si passa. La Battipagliese a centrocampo è più tonica e concreta e con Abate e Leo provano a giocare sulle fasce, pennellando palloni preziosi a Cerrato e a La Corte. Ma la difesa avversaria è attenta e annulla ogni velleità Battipagliese. Si cambia gioco Cerrato sulla destra e La Corte sulla sinistra e gli effetti si vedono. Perché Cerrato oggi è irrefrenabile e per bloccarlo si trascina dietro tutta la difesa avversaria liberando Mastrolia dalla marcatura. Ma oggi il bomber non è in giornata di grazia e al 27° su calcio d’angolo, al 29° e al 38° spreca clamorosamente il gol.

SECONDO TEMPO: Si riparte. La Battipagliese cambia modulo e inserisce il difensore Ricco al posto di uno stanchissimo La Corte che anche oggi ha disputato una buona partita, ma non sufficientemente cattivo come nella partita scorsa (forse oggi è mancata la mosca cavallina). Pisaturo si dispone esterno sinistro per meglio sfruttare le sue qualità balistiche. La Micri cerca il guizzo per chiudere la partita che, invece, si mantiene in equilibrio. Il centrocampo regge e quando Scurti e Martino riescono a superarlo s’infrangono contro i bastioni della difesa Battipagliese, Menduto e Nicoletti insuperabili.

Si gioca sulle fasce, Adinolfi prende le misure al suo diretto avversario, lo supera in diverse occasioni, fraseggia con il funambolo Abate, oggi impeccabile, e poi con Cerrato e s’invola sulla fascia per scodellare delle palle preziosissimi per Mastrolia. Ma oggi il Bomber è sfortunato. La partita volge al termine. Al 35 il nr. 7 Spada viene espulso per doppia ammonizione. Al 33° entra Vece ed esce l’infortunato Cerrato. Siamo al 39°. Calcio di punizione al limite dell’area di rigore della Battipagliese a favore della Micri. Il Giaguaro urla, sbraita, si sgola per piazzare la barriera. Scurti sul pallone, prende la rincorsa, tira, la barriera si muove e la palla passa clamorosamente sotto i piedi degli ingenui difensori e s’insacca sul lato destro scoperto di Fortunato che come un Giaguaro ferito inveisce rabbiosamente contro i suoi incauti compagni. E’ una furia. Il Tempo di battere e l’arbitro Formato spedisce anzitempo sotto la doccia anche Romano per fallo di reazione sull’inarrestabile Abate. La Battipagliese ci crede e si riversa come un ciclone nella metà campo avversaria. Siamo al 1° di recupero dei 2 concessi dal Giudice di Gara. Calcio d’angolo a favore della Battipagliese, batte Pisaturo palla precisa in area, l’estremo difensore Zaccaro esce, non trattiene la palla che scivola invitante tra i piedi di Vece che senza pensarci troppo scaraventa in rete…. GOOOOOOOL!!!!!! Mister Procopio con la squadra in 9 urla i suoi di assicurare il risultato. Ma la Battipagliese spinge, attacca, spaventa e ci prova a conquistare i tre punti in palio. Ma l’arbitro Formato non è d’accordo e ferma la Battipagliese segnalando 2 fuorigioco inesistenti, prima su Mastrolia e poi su Pisaturo ormai involati in rete sicura. Ma va bene così.

 

MICRI – BATTIPAGLIESE 1929 1 - 1

Marcatori: 39 ° del 2° tempo il Scurti e al 41° del secondo VECE.

Buona la Direzione della Gara del Signor Formato, 2 ammonizioni e 2 espulsione :

Nicoletti per la Battipagliese e Martino (ammonito), Spada e Romano (espulsi) per la MICRI

Complimenti ai ragazzi che hanno dedicato la loro prestazione a Mister Schettini e a tutti gli operai della Treopan di Battipaglia che stanno rischiando di perdere il posto di lavoro.

TOP