Under16, Battipagliese - Vincenzo Riccio 1-1

03 febbraio, ore 11.00 FCD Battipagliese 1929 – ASD Vincenzo Riccio - stadio Comunale “Sant’Anna” di Battipaglia (NA), arbitra il Signor Francesco Pio Sarnicola della Sez. AIA di Agropoli incontro valevole per la 16^ giornata di Campionato Regionale Under 16.

“Manco la Fortuna non il valore” recita la scritta che campeggia su una lapide che celebra il sacrificio della divisione dei paracadutisti italiani della Folgore ad El Alamein.

E oggi ai ragazzi della Battipagliese è mancato proprio lo sguardo benevole della Dea Bendata, forse distratta dalla bella giornata primaverile. Infatti, le due squadre hanno disputato una partita gagliarda e molto piacevole dal punto di vista del gioco, ma la Battipagliese è stata sfortunata negli episodi e ha dovuto condividere i punti in palio con la ASD Vincenzo Riccio, squadra perniciosa, tecnicamente ben messa in campo da Mister Santangelo, che ha preparato la partita con il precipuo scopo di difendere il 4° posto in classifica ed estromettere la squadra di casa, che occupa il 5° posto con soli 2 punti di differenza, dalla corsa per partecipare ai play off.

Dicevamo partita gagliarda, giocata dai giovani calciatori della Battipagliese con grande impegno agonistico ma condizionati dalle pessime condizioni del terreno di gioco, dalle assenze forzate per motivi di salute di Cascone e Voccia e dalle non migliori condizioni fisiche di Abate, anche lui reduce dal virus influenzale.

Partita terminata con un bugiardo 1 – 1, con la Battipagliese in vantaggio al 30° del primo tempo con “Spaghetto” Vece, che conclude in rete una palla sulla respinta corta del portiere dopo una bellissima azione corale Mastrolia – Abate – Pisaturo che al volo, di esterno sinistro, lascia partire una cannonata che s’infrange sul coraggioso portiere Cafariello che non riesce a trattenere.

Azione che è stata il coronamento di due simili azioni precedenti, al 24° e al 25°, sempre sull’asse Mastrolia – Abate – Pisaturo e con Vece come finalizzatore, veloce negli inserimenti in area dalla fascia.

Complimenti a “Speghetto” che, dopo un inizio di campionato un pò stentato, sta dimostrando il suo vero valore, grazie al costante e serio impegno negli allenamenti. Bravo!!!!!

La ASD Vincenzo Riccio reagisce rabbiosamente al gol subito e attacca come un rullo compressore, ma la Battipagliese è sempre attenta a chiudere ogni trama offensiva con Nicoletti, Menduto, Ricco e Adinolfi e poi con Giaguaro Fortunato, oggi in splendida forma.

Minuto 36 e sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore della ASD Vincenzo Riccio , sbuca alle spalle dei difensori battipagliesi, il nr. 7 Manna, oggi una vera spina nel fianco della difesa, che da pochi passi finalizza in rete sul secondo palo. 1 – 1.

Ci si aspetta una reazione veemente della Battipagliese ma non c’è. Solo nel secondo tempo si apprezza una timida reazione che viene puntualmente vanificata soprattutto a centrocampo dalla ASD V. RICCIO, meglio organizzata che addirittura sfiora il colpaccio con un tiro da fuori area del nr. 37 Panico che costringe “Giaguaro” Fortunato ad una parata plastica degna del miglior Toldo, portiere dell’Inter e della Nazionale.

La Battipagliese si difende e prova ad aggredire di contropiede in 2 occasioni prima con Vece, oggi inarrestabile, e poi con Mastrolia. Infatti, al 35° del secondo tempo Adinolfi si invola sulla fascia e confeziona un preziosissimo assist per VECE che con un bel gesto atletico stoppa la palla di petto e di prima intenzione al volo la scaraventa in rete con un imprendibile tiro da fuori area….e si gonfia la rete. Ma il Direttore di Gara non è d’accordo e annulla il gol per un sospetto quanto mai improbabile fallo di mano dello stesso Vece. Veementi sono le proteste ma l’arbitro è irremovibile sulla decisione presa. Da qui una serie di errori arbitrari che condizionano il buon andamento della partita, fino a quel momento correttissima, con decisioni al limite del regolamento che incattiviscono gli animi già accesi delle due squadre in campo. Ma le 2 panchine vigilano attenti e richiamano anzitempo sotto la doccia i più indisciplinati. A tal riguardo è esemplare ed encomiabile la decisione presa da Mr. Santangelo per punire il nr. 44 Viola, ottima la sua prestazione, reo di aver proferito qualche parolina offensiva nei confronti della panchina Battipagliese. Ma il ragazzo appena uscito dal campo ha prontamente chiesto scusa al Dirigente che l’ha abbracciato affettuosamente come un figlio. Scuse accettate. Bel momento di educazione e sportività.

Siamo quasi al termine della partita e su una nuova e reiterata azione di contropiede, Mastrolia semina i propri marcatori e s’invola verso la porta avversaria…..ha la palla decisiva per chiudere l’incontro. Ma la palla al momento del tiro ha uno strano ribalzo e si abbate sulla traversa. Mastrolia sembra vittima di una macumba e non si da pace.

E così termina la partita che si conclude con un bellissimo momento di fairplay tra le due squadre per affermare “NO” alla violenza nello sport e confermare lo spirito di Lealtà sportiva che ha contraddistinto il confronto calcistico di quest’oggi.

BATTIPAGLIESE 1929 – ASD Vincenzo Riccio 1 - 1

Direzione di Gara decisamente improvvida certamente per inesperienza. Ma occorre anche un po’ di umiltà.

TOP