Palmese - Battipagliese: i precedenti

Mai una gioia per la Battipagliese in quel di Palma Campania. Perché anche l’unica volta in cui le zebrette sono riuscite a violare il campo della Palmese ebbene, la gara non andò non fu omologata per l’esclusione dal campionato del club partenopeo. Accadde nel 1938-39, nel campionato di Prima Divisione culminato con la promozione in serie C del Baratta: alla terza giornata di andata, i bianconeri si imposero 2-0 con le reti di Francese e Barboni ma, in seguito ai tafferugli del post partita, la FIGC radiò la squadra napoletana dal torneo. La prima sfida tra le due compagini risale al campionato di Prima Divisione ’37-38. Alla prima giornata di ritorno, il Battipaglia, lanciato all’inseguimento della capolista Spolettificio di Torre Annunziata, fu sconfitta per 2-1, nonostante il debutto in bianconero del centravanti Vincenzo Margiotta. In realtà, quell’anno, la sfida a Palma Campania già si era disputata il 6 gennaio 1938 e riguardava la finale di ritorno della Coppa Striano. I padroni di casa si imposero con un sonante 7-1 che portò alla gara di spareggio, poi finita appannaggio delle zebrette. La sequela di sconfitte patite a Palma Campania riprese negli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, nei tornei di Promozione e serie D. Nel 1957-58 le zebrette furono sconfitte per 5-1 e lasciarono ai napoletani il terzo gradino della classifica. Nel 1962-63 i bianconeri, che avrebbero poi vinto il girone di Promozione, furono sconfitti per 3-0. L’anno dopo per 4-1 in una sfida che garantì alla Palmese il secondo posto proprio a discapito delle zebrette, mentre nel campionato di Prima Categoria (ex Promozione) ’64-65 il match neppure si disputò, poiché le zebrette, in grave crisi societaria, non si presentarono a Palma Campania. Nel ’65-66 i padroni di casa vinsero per 2-1, stesso risultato rimediato l’anno dopo quando la Battipagliese conquistò, seppure per ripescaggio, la promozione in serie D. La sfida si ripropose in serie D dal ’70-71 fino al ’72-73 e si concluse sempre appannaggio dei napoletani: duplice 1-0 consecutivo e poi 2-1 nell’anno della retrocessione in Promozione dei bianconeri. Le due squadre si sono ritrovate di nuovo e per l’ultima volta, quasi trent’anni dopo, sempre in serie D, nella stagione 2000-01. Nella circostanza, le zebrette riuscirono nell’intento di uscire indenni dal campo della Palmese, poi vincitrice del campionato, impattando per 2-2, grazie alle reti di D’Angelo e Fusco, andato a segno dagli undici metri per il momentaneo 2-1.     

Paolo De Vita

TOP